the six principles
graphic
Altre considerazioni di principio:
Date: Tue, 22 Jul 1997 12:31:13 +0200
Subject: Regioni?
vi passo alcune considerazioni estemporanee mentre leggo un articolo da World Executive's Digest (Hong Kong), luglio 1997, dal titolo: Fad-free management, (six timeless principles that drive successful companies and their leaders)
THE SIX PRINCIPLES
1. GET REAL: ACKNOWLEDGE MISTAKES, SURFACE PROBLEMS, AND SEE YOURSELF CLEARLY,
Sii realistico: Riconosci gli errori, i problemi apparenti, e guardati con chiarezza dentro. Mi viene in mente il sempreverde S. Agostino: "intus redi, in interiore homine habitat veritas, et si naturam tuam mutabilem inveneris, trascende et te ispum"
2. GET MOVING: RECOGNIZE THAT THE RISKS OF DOING NOTHING ARE OFTEN GREATER THAN TH RISK OF DOING MISTAKES,
Datti una mossa: riconosci che il rischio di non fare nulla e' piu' grande del rischio di fare errori. Mi ricordo il cenno fatto da Prodi sulla sua collaborazione con Di Pietro ministro, all'incirca cosi' "mi trovo bene con lui, con una pacca sulla spalla prendiamo decisioni importanti intuendone la validita' senza dilungarci in chiacchiere, si e' vero sono avventato, e me ne vanto." Benissimo, avanti tutta, cosi'!
3. SPEAK THE TRUTH: REALIZE THAT UNCLEAR, GUARDED, AND DISHONEST BEHAVIOR CAN BE MUCH MORE DAMAGING THAN PAINFUL TRUTH.
Parla la verita': Renditi conto che il comportamento poco chiaro, che sta sulla difensiva, che e' disonesto, puo' essere molto piu' dannoso di una dolorosa verita'. La potatura se non viene fatta al tempo giusto puo' far morire l'organismo.
4. INSPIRE CONCRETELY: CLARIFY YOUR COMPANY VALUES, THE PURPOSE OF YOUR EMPLOYEES WORK, AND THE MISSION YOU ARE TRYING TO ACHIEVE.
Infondi concretezza: tradotto sul versante politico: chiarisci i tuoi valori sociali, lo scopo del lavoro tuo e dei tuoi concittadini, ed I valori della missione che insieme state cercando di realizzare. Chissa' se qualche politico ha mai pensato realmente, da qualche tempo a questa parte, di ricordare che abbiamo anche un compito, una "missione " da svolgere come comunita' viva nella comunita" delle persone viventi. Quale straordinaria molla per l'aggregazione ed il consenso sarebbe! E' del tutto cretino, 'peraltro', non tenerne conto per un politico!
5. CHALLANGE FALSE PARADOXE: SHED "EITHER/OR" THINKING AND PRACTICE "AND/BOTH" THINKING.
Sfida a duello i falsi paradossi: lascia perdere il modo di pensare alla "o /o " e attua l'approccio "e /entambi". Nel senso che si possono avere prodotti a basso costo ed alta qualita', entrambe le possibilita' non una o l'altra. Si puo' avere (ad esempio, per ipotesi, chissa' mai) uno Stato senza le Regioni risparmiando risorse ed incrementare l'efficienza dello Stato. Quanti perconcetti e falsi paradossi a supporto delle ineluttabilita' dell'esistente!
Certo bisogna avere pasta da leader, non se ne fa proprio nulla altrimenti.
E questo e' l'andazzo della nostra politica attuale e passata, con qualche promettente eccezione, oggi. Di RE NUDI ne abbiamo sempre tanti d'intorno. C'e' da "morir dal ridere".
A proposito di paradossi, penso alla questione droga. Mi trasferisco in la' nel tempo, diciamo di 100 anni, guardo indietro e penso: che pazzi quegli umani, invece di ostacolare e combattere la droga, con le loro azioni non hanno fatto che promuoverla, non hanno capito nulla della lezione della storia e dei proibizionismi.
E pensare che allora c'era chi proponeva la strada giusta, quella della responsabilita' indviduale, ma veniva emarginato e gli si diceva, d'accordo, anch'io convengo con la responsabilizzazione delle coscienze, ma da qui a pensare che ........., ce ne passa. Non scherziamo.
Esempio di attualita' aggiunto il 24/9/98, dall'articolo di Ralf Dahrendorf su Repubblica:
...Il breve pamphlet di Tony Blair - pubblicato in concomitanza con il convegno newyorchese - ha per sottotitolo "Nuove politiche per il nuovo secolo". Per i Nuovi Laburisti tutto dev'essere ora "nuovo", il che autorizza il sospetto che l'involucro sia importante quanto il contenuto. Per quanto riguarda il contenuto, esso suona come una sintesi universale: "La mia visione del XXI secolo contempla delle politiche popolari che permetteranno di riconciliare punti di vista che nel passato sono stati erroneamente considerati antagonisti, patriottismo e internazionalismo, diritti e responsabilità e la promozione dell'imprenditoria e l'attacco alla povertà e alla discriminazione"....
6. LEAD: SET DIRECTION, DEVELOP TRUST AND PRODUCE WINNING RESULTS.
Sii leader, guida: stabilisci la direzione, crea fiducia, e produci risultati vincenti.
That's nearly all folks!
Grazie amici.
G. Losio